La Storia

Il paese di Monsanto, frazione di Barberino Val d’ Elsa (FI), ha sempre avuto la passione per le Commedie in Vernacolo Fiorentino. Fin dagli anni ’40, il palcoscenico della parrocchia ha ospitato esclusivamente attori del luogo. Dai bambini, per gli spettacoli di Natale, agli adulti per le rappresentazioni più impegnative, le generazioni si sono rincorse e continuamente rinnovate, mantenendo sempre teso quel filo che ha permesso alle varie compagnie nate in questi anni di divertirsi e di far divertire. Oggi, agli inizi di questo nuovo secolo, la nostra compagnia ha mantenuto la tradizione e, approfittando di internet, cercheremo di farvi assaporare l’atmosfera che si respira sul palco e naturalmente… dietro le quinte. Il nostro obiettivo? Semplice: strappare anche a voi, navigatori temerari, un sorriso o meglio ancora una bella risata. Le commedie sono state molte… alcuni titoli?  I compromessi sposi, 77 lodole e un marito, La bottega di Sghio, Il Gastigamatti, Le volpi e le Galline, L’acqua cheta, Il gatto in cantina, Abbasso i mariti, l’Agonia di Schizzo, Firenze agli sgoccioli, Se la moglie l’è molesta si divorzia e si fa festa…
Troverete su questo sito le commedie messe in scena dalla Compagnia di Monsanto dal 1989.
Bene! Fate dei respironi profondi… bevete un goccio d’ acqua… pensate solo alla prima battuta e vedrete che le altre… forse, verranno da se!

Ci siamo… e come dice sempre la nostra suggeritrice……………

SIPARIOOO!!!


Alcune immagini delle commedie e degli spettacolini prima del 1989

Con l’avvento del web e dei social network la compagnia ha esteso i propri confini cimentandosi nella realizzazione di lungometraggi, cortometraggi e videoclip.

Dopo aver portato in scena, in teatro, per anni la commedia “Il gatto in Cantina” la compagnia ha deciso nel 2011 di farne un vero e proprio film girato nel Castello della Paneretta e negli scorci più belli di Monsanto. Grazie all’amicizia che lega la compagnia al gruppo teatrale degli Oblivion (www.oblivion.it/emuli)  ed emulando le loro esibizioni teatrali con un pizzico di originalità, la compagnia è diventata popolare attraverso i canali social, in special modo su YouTube. La versione de “I promessi sposi in 10 minuti” è stata vista da oltre 200.000 utenti. (Video)

Lo spettacolo portato in scena nel 2016/2017 dalla compagnia è stato la Monsantissima.

Un tuffo indietro nel tempo dove il palinsesto televisivo era pieno di musica, balletti e sketch divertentissimi. Uno spettacolo che prende il nome da Canzonissima e si ispira ai format di Studio Uno e Milleluci.  Il vecchio varietà insomma, quello che era condotto da grandi nomi: Corrado, Mina, Raffaella Carrà, Mike passando per la simpatia di Sandra e Raimondo. Monsantissima uno spettacolo di varietà messo in scena dalla compagnia che strizzando l’occhio alla tecnologia, con l’ausilio dei video ha fatto di questo spettacolo un varietà 2.0 con varie repliche nei teatri del territorio.

A ottobre 2017, nel cinema/teatro Soc. Filarmonica di San Donato in Poggio, la Compagnia ha debuttato con la commedia musicale “Un matrimonio coi Fiocchi”. La commedia è stata scritta da Paolo Lazzerini, la scrittura della musica e dei testi delle canzoni è un lavoro corale dei componenti della Compagnia. La commedia è stata inserita anche nella rassegna “Teatro dell’8” al Teatro Moderno di Tavarnuzze a marzo 2018. A marzo 2019 in una serata speciale  in favore dell’Anffas Altavaldesa e grazie all’evento organizzato dal Lions Club San Gimignano Via Francigena la Compagnia si è esibita con Un mattrimonio coi Fiocchi al Teatro Politeama di Poggibonsi davanti a 600 persone.

La Compagnia di Monsanto ha vinto, nel 2017, il premio Terra di Semifonte che viene assegnato alle associazioni che si sono distinte in campo culturale, di promozione del territorio e sociale nei comuni di Barberino e Tavarnelle.

Nel 2018 arriva la Monsantatissima 2.o, nuove scenette, nuove canzoni e una nuova sigla in scena in Pineta a Barberino e al Teatro Filarmonica di San Donato in Poggio.

Nel 2019 spettacolo in scena è Basta col varietà… In tv cosa preferiamo guardare? I reality e i talent oppure il varietà del sabato sera? Appuntamento in Pineta a Barberino.

La Compagnia di Monsanto, insieme alle persone della comunità, organizza anche eventi legati alla promozione del territorio: la Gastronomarcia e Calici d’Arte.

La Gastronomarcia è una passeggiata tra boschi, vigneti, poderi e storiche fattorie produttrici di vino del Chianti con soste enogastronomiche lungo il percorso. Un’occasione per passare una giornata insieme all’aria aperta e scoprire i tesori e i sapori che il nostro territorio ci offre.

Calici d’Arte è un evento che vede la partecipazione di alcune delle più prestigiose aziende agricole di Monsanto e dell’area vicina che nei loro stand fanno degustare i loro vini accompagnati sul palco di Piazza don Ugo Cianferoni, da una serie di spettacoli musicali, teatrali, concorsi di pittura e fotografici ed eventi artistici per grandi e piccini. Organizzata nell’occasione anche una mostra a cielo aperto di pittura e scultura con artisti del territorio. Sono state invitate, nelle passate edizioni, le scuole di ballo della zona, attori di vernacolo come Valerio Ranfagni e Sergio Forconi, scuole di musica con i loro allievi, gruppi che proponevano spettacoli per bambini come l’Allegra Compagnia di Vicolao, gruppi musicali famosi come il Banchetto e il Gruppo 21 e molti altri ancora. (Sito Calici d’Arte)